Un limone che piace ed è bello da vedere. La sua storia è legata a quella dell’Unità d’Italia!

Il suo nome è legato alla storia dell’Italia, a Garibaldi, ai moti rivoluzionari della Sicilia e, in particolare, proprio al Colonnello Giovanni Interdonato da cui prende il nome. Fedele colonnello di Garibaldi che, in seguito alla sua carriera militare, si ritirò a vita privata occupandosi di agricoltura e, in particolar modo, della sua passione principale: l’agrumicoltura.
Frutto della sua passione è questo magnifico frutto: il Limone Interdonato ottenuto da un innesto tra un cedro e un limone autoctono dell’area Messinese della Sicilia su un portainnesto di arancio amaro.

Nasce così, tra il 1875 e il 1880, il Limone Interdonato: un limone conosciuto e apprezzato in tutto il mondo per le sue caratteristiche organolettiche e per il suo aspetto.

Oggi il grado di apprezzamento di questo frutto sta aumentando moltissimo, sia in Italia che all’estero, ma è bene ricordare che il Limone Interdonato era apprezzato già nei primi anni del secolo scorso, soprattutto dal popolo britannico. Infatti, a quel tempo, la Sicilia era una destinazione turistica popolare per i ricchi britannici. Questa varietà di limone, che è molto meno acida delle altre, è ideale per accompagnare piatti e bevande, come le ostriche e il tè, apprezzati proprio dai turisti anglosassoni.

Caratteristiche organolettiche

Scopriamo più da vicino le caratteristiche organolettiche del Limone Interdonato!

Il suo frutto ha la forma molto simile a un cedro, ed è di dimensioni medio-grandi, con forma tipicamente ellittica. Il suo sapore è delicato e poco acidulo, con una buccia a grana finissima, dal sapore dolce e con polpa, di colore giallo, che presenta pochi semi.

Si tratta di una varietà piuttosto precoce, infatti la raccolta avviene dai primi di settembre fino ai mesi di Marzo-Aprile.

Come abbiamo già detto, proprio grazie al suo sapore poco acidulo e alla bassa presenza di semi, il mercato del Limone Interdonato era anticamente centrato soprattutto in Inghilterra, dove veniva molto apprezzato quale limone da tè per la sua dolcezza e l’aroma poco invadente. Invece, gli antichi contadini della Sicilia amavano consumarlo fresco in insalata, tagliato a spicchi e condito con olio, aceto e sale. Questo era il pasto abituale dei contadini siciliani nelle giornate autunnali.

Noi del Giardino Digitale abbiamo raccolto delle gustose ricette da preparare con il Limone Interdonato, che puoi scoprire al seguente link.

Acquista il Limone Interdonato sulla nostra piattaforma e se ti registri gratuitamente accumuli i preziosi FarmPoints che potrai utilizzare per effettuare successivi ordini gratuiti!


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Registrazione
Password dimenticata? Per favore inserisci il tuo nome utente oppure la mail. Riceverai un link per creare una nuova password tramite email.
Non condivideremo mai i tuoi dati personali.
Avvisami quando disponibile Ti informeremo appena il prodotto ritorna disponibile. Lasciaci soltanto la tua email!
Email Non condivideremo il tuo indirizzo con nessuno.
Il tuo carrello
Non ci sono prodotti nel carrello!
Subtotale
0,00 
Totale
0,00 
Continua lo shopping
0